ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Destinatari irreperibili: il ricevimento della raccomandata perfeziona la notifica
Corte Costituzionale , sentenza 14.01.2010 n° 3 (Manuela Rinaldi)

Il ricevimento della raccomandata perfeziona la notifica per i destinatari.

Nella ipotesi di irreperibilità oppure nel caso di rifiuto alla ricezione della copia di un atto, la notifica effettuata in base a quanto previsto dall’articolo 140 c.p.c., viene perfezionata, quindi, con il ricevimento della raccomandata e non solo con la semplice spedizione.

E’ quanto ha affermato la Corte Costituzionale nella recentissima sentenza n. 3/2010, che ha dichiarato parzialmente illegittimo il sopra citato articolo, nella parte in cui prevede che la notifica si perfeziona, per il destinatario della notifica, con la spedizione della raccomandata informativa, anziché con il ricevimento della stessa o, comunque, decorsi dieci giorni dalla relativa spedizione, stabilendo che “i termini cominciano a decorrere dal ricevimento della raccomandata

La Consulta ridimensiona, pertanto, l’articolo 140 c.p.c.; secondo quanto stabilito dai giudici, la citata disposizione, facendo decorrere i termini (per la tutela in giudizio del destinatario) da un momento anteriore alla concreta conoscibilità dell’atto a lui notificato, viola i parametri costituzionali per il non ragionevole bilanciamento tra gli interessi, ovvero quello del notificante e quello del destinatario, in un ambito in cui, invece, le garanzie di difesa e tutela del contradditorio (principio fondamentale del nostro ordinamento) devono essere improntate a canoni di effettiva parità, e per l’ingiustificata disparità di trattamento rispetto alla fattispecie, normativamente assimilabile, della notificazione di atti giudiziari a mezzo posta, disciplinata dall’art. 8 della legge n. 890 del 1982.

Nella sentenza in commento si legge testualmente che Nell’attuale sistema normativo si è dunque verificata una discrasia, ai fini dell’individuazione della data di perfezionamento della notifica per il destinatario, tra la disciplina legislativa della notificazione a mezzo posta, dettata dal novellato art. 8 della legge n. 890 del 1982 – dove le esigenze di certezza nella individuazione della data di perfezionamento del procedimento notificatorio, di celerità nel completamento del relativo iter e di effettività delle garanzie di difesa e di contraddittorio sono assicurate dalla previsione che la notificazione si ha per eseguita decorsi dieci giorni dalla data di spedizione della lettera raccomandata informativa ovvero dalla data di ritiro del piego, se anteriore – e la disciplina dell’art. 140 cod. proc. civ., nella quale il diritto vivente, ai fini del perfezionamento della notifica nei confronti del destinatario, dà rilievo, per esigenze di certezza, alla sola spedizione della raccomandata, sia pure recuperando ex post la ricezione della raccomandata, da allegare all’atto notificato, o in vista del consolidamento definitivo degli effetti provvisori o anticipati medio tempore verificatisi (Corte di Cassazione, Sezioni unite, sentenza 13 gennaio 2005, n. 458), o in funzione della prova dell’intervenuto perfezionamento del procedimento notificatorio (Corte di Cassazione, Sezioni unite, sentenza 14 gennaio 2008, n. 627)”.

Con tale pronuncia “va a cambiare” l’attuale disciplina per le notifiche processuali in caso di irreperibilità o rifiuto alla ricezione di un atto; i giudici hanno bocciato la regola seguita per prassi e confermata anche dalla Cassazione in base a cui la notifica produce i suoi effetti dal momento della spedizione.

Secondo quanto stabilito dalla Consulta, quindi, non è più condivisibile l’orientamento giurisprudenziale (la citata sentenza 627/2008) secondo cui per venire incontro alle esigenze di celerità del processo si riteneva onere del destinatario attivarsi per risolvere i problemi dovuti ad una assenza prolungata dal domicilio.

Pertanto, in base alla decisione presa dai giudici, per il destinatario della notifica si differisce il perfezionamento al momento del ricevimento o al decimo giorno successivo al recapito, se non viene curato il ritiro (compiuta giacenza).

A dover di cronaca si cita una delle recenti sentenze della Cassazione in tale ambito la quale, non molto tempo fa, intervenendo in materia, aveva stabilito che “la notifica ex art. 140 c.p.c. deve ritenersi perfezionata con la spedizione della raccomandata inviata con funzione informativa a completamento delle formalità indicate nello stesso articolo (deposito nella casa comunale e affissione dell’avviso del deposito alla porta dell’abitazione, dell’ufficio e dell’azienda), senza che rilevi la diversa (successiva) data in cui il plico è stato ricevuto dal destinatario, atteso che la produzione dell’avviso di ricevimento del plico è richiesta esclusivamente in funzione della prova dell’intervenuto perfezionamento del procedimento notificatorio” (Cassazione civile, sez. III, sentenza 15 maggio 2009, n. 11331).

(Altalex, 18 gennaio 2010. Nota di Manuela Rinaldi)






Corte Costituzionale

Ordinanza 14 gennaio 2010, n. 3

Massima e Testo Integrale


La società a responsabilità limitata post-riforme
Laurini Giancarlo
45,00
€ 39,00
Nuovi modelli organizzativi e regole di funzionamento
CEDAM 2014. 368pp.

COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Lavoratore in ferie si rende irreperibile? Licenziamento illegittimo (Cassazione civile , sez. lavoro, sentenza 03.12.2013 n° 27057 (Riccardo Bianchini) )

Accesso ispettivo, potere di diffida, verbalizzazione unica: le istruzioni INPS (Inps, circolare 13.05.2011 n° 75 (Laura Biarella) )

L'impugnativa del licenziamento è tempestiva se spedita per posta entro i 60 gg. (Cassazione civile , SS.UU., sentenza 14.04.2010 n° 8830 (Paolo Fortina) )

Sfratto e notifica al destinatario: interviene anche la Suprema Corte (Cassazione civile , sez. III, sentenza 31.03.2010 n° 7809 (Manuela Rinaldi) )

Procedura civile, notifica, perfezionamento, spedizione, illegittimità (Corte Costituzionale , sentenza 14.01.2010 n° 3 )

Ricorso per cassazione, notifica, avviso non allegato, conseguenze (Cassazione civile , SS.UU., sentenza 14.01.2008 n° 627 )

Nullità della notifica ex 140 c.p.c. per mancato deposito dell'avviso di ricevimento (Cassazione civile , SS.UU., senteza 13.01.2005 n° 458 )


Seminario online di aggiornamento professionale, accreditato 4 ore CNF

I seminari in materia di processo telematico, mirano a fornire all’Avvocato una preparazione di base in vista dell’imminente entrata a regime del Processo Civile telematico. L'intero percorso formativo &egr ...

Avv. Angela Gargano

Lo studio si occupa di diritto civile, assicurazioni, famiglia, infortunistica, lavoro, amministrativo, diritto delle reti telematiche. Tutela dati personali. Consulenza aziendale. Domiciliazioni Reggio Cal.,Palmi e limitrofi.


Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso amministratore di condominio anatocismo Appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri codice della strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva Italia demansionamento difesa d'ufficio Equitalia esame avvocato Esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici di pace giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge Pinto mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria milleproroghe ne bis in idem ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo telematico procura alle liti provvigione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per Cassazione riforma forense riforma fornero sequestro conservativo sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali usucapione usura