ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Conferimento di incarico professionale con rinvio alle tariffe
Bozza di convenzione 23.04.2012

Pubblichiamo la bozza di convenzione con rinvio alle tariffe, facente parte degli atti della tavola rotonda Post fata resurgo. Le liberalizzazioni: da Handicap ad opportunità. L’Avvocatura raccoglie la sfida organizzata in Rovereto il 13 aprile 2012 dall'associazione Futuro Merita.

La bozza è a cura di Barbara Lorenzi.

(Altalex, 23 aprile 2012)






Bozza di convenzione con rinvio alle tariffe

CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE

Con la presente il sig. ……………………………………….., nato a …………….. il …………, C.F. ………….…………, residente in ………………, via …………………………,

in proprio / quale legale rappresentante di ……………………………, con sede in ……………………, P. IVA …………………………, come da visura CCIAA che si allega al presente, o quale rappresentante di ……………… ……………..(persona fisica),

identificato dall’avv. …………., a mezzo (documento) …………………….….. rilasciato da (autorità) ……………………... in data ….…………………. di cui si allega copia,

RICEVUTA

l’informativa e prestato consenso al trattamento dei dati personali, ricevuta l’informativa di cui alla normativa antiriciclaggio e di cui al D.lvo 28/2010 in materia di mediazione obbligatoria, riportate tutte in calce al presente accordo ,

CONFERISCE / CONFERMA

all’avv. …………….……………….. del Foro di ……………………, con studio in ………………, via …………………, C.F. ………………………, P.iva ………………………oppure socio della srl professionale ……………………………………….. (denominazione, nome del legale rappresentante p.t., sede, p.iva), con polizza RC professionale n. ……………. stipulata con la Compagnia ……………, l’incarico di assistenza, rappresentanza, consulenza e difesa nella vertenza giudiziale/stragiudiziale contro ………………………………………..……, avente ad oggetto ………………………………………………….., ed avente valore …………………………………,

PATTUISCE

1) il compenso con il predetto avvocato, che accetta, per le prestazioni professionali composto dalle seguenti voci: competenze professionali, spese di studio particolari, anticipazioni (ossia spese vive), cassa avvocati e iva come per legge, nelle seguenti misure:

a) Competenze professionali: si applicano le tariffe professionali di cui al DM 1994 n. 127 prendendo a riferimento, per gli onorari, la metà tra i minimi e massimi tariffari, oltre CNPA ed IVA come per legge;

b) Spese di studio particolari:

- per ogni comunicazione al cliente o a controparte o comunque effettuata nell’interesse del cliente, via mail, telefonica, fax o cartacea: euro ……….. oltre iva;

- per ogni pagina stampata o fotocopiata di atti giudiziali o stragiudiziali e di documenti: euro ……………oltre iva;

- per ogni trasferta al di fuori del Comune ove ha la sede il professionista incaricato, per recarsi presso il cliente, le controparti, il giudice, il mediatore, il commercialista o altro professionista, si pattuisce il compenso chilometrico di euro ……………… oltre iva, oppure il rimborso del costo del biglietto aereo, ferroviario esibito, nonché il rimborso delle spese di vitto e alloggio documentalmente giustificate;

c) anticipazioni: trattasi delle spese vive sostenute dall’avvocato nell’esecuzione dell’incarico, ossia spese postali (francobolli, raccomandate, corrieri), marche da bollo, spese di notifica;

d) le spese per contributo unificato, imposte di registro, le competenze per consulenti tecnici di parte o d’ufficio, traduttori, mediatori, vengono anticipate e sostenute direttamente dal cliente;

e) in aggiunta a quanto sopra pattuito, si concorda un premio per l’avvocato proporzionato al raggiungimento degli obiettivi perseguiti e pari al …% della somma che verrà riconosciuta al cliente e posta a carico di controparte; in ogni caso le parti prendono atto che detta pattuizione non comporta per l’avvocato alcuna promessa di raggiungimento del risultato né trasforma l’obbligazione di mezzi del professionista in obbligazione di risultato;

2) le seguenti e termini modalità di pagamento: il pagamento verrà effettuato tramite bonifico bancario o assegno alle seguenti scadenze e con le seguenti modalità:

- euro ………………….. al momento del conferimento dell’incarico;

- quadrimestralmente sulla base del preavviso di parcella periodico con dettaglio delle competenze per singola attività svolta; il pagamento verrà effettuato tramite bonifico bancario o assegno entro dieci giorni dall’invio del preavviso di parcella quadrimestrale predetto;

- Si pattuisce che le anticipazioni sub lettera c) verranno corrisposte all’avvocato a richiesta dello stesso, o, in mancanza, quadrimestralmente a fronte di un resoconto consuntivo delle stesse;

DICHIARA

- che il compenso come sopra pattuito viene ritenuto da entrambe le parti congruo e soddisfacente per l’incarico professionale conferito;

- di essere tenuto a corrispondere all’avvocato i compensi come sopra indicati (competenze, spese di studio, anticipazioni, cnpa e iva) indipendentemente dalla liquidazione giudiziale delle spese legali e dall’onere di rifusione posto a carico di controparte.

- di autorizzare espressamente l’avvocato a farsi versare direttamente da controparte le spese legali poste a carico di quest’ultima nonchè a trattenere in compensazione eventuali somme recuperate, nell’interesse del cliente, dalla controparte sino a soddisfazione delle parcelle emesse in conformità del presente incarico e per tutta l’attività compiuta, ai sensi dell’art. 44 del codice deontologico forense;

- che in caso di liquidazione giudiziale delle spese legali, in favore del cliente e a carico di controparte, in misura superiore al compenso sopra pattuito, il maggior importo liquidato rimane di competenze esclusiva del professionista e viene considerato un premio per l’attività professionale svolta.

Rovereto , ……… marzo 2012

Firma Cliente …………………………………..

Firma Avvocato …………………………………..

CLAUSOLA COMPROMISSORIA: Qualsivoglia controversia dovesse insorgere in merito alla interpretazione, validità, efficacia del presente contratto, sarà devoluta alla competenza esclusiva della Camera Arbitrale presso la Camera di Commercio di Bolzano, in organo collegiale, la quale giudicherà secondo diritto adottando la procedura indicata nel Regolamento della Camera Arbitrale predetta. L’arbitrato avrà natura rituale.

Rovereto , ….. marzo 2012

Firma Cliente …………………………………..

Firma Avvocato …………………………………..

Informativa ai sensi dell’art. 13 D. lgs. 196/2003 (Codice Privacy), D.lvo n.56/2004 (Normativa antiriciclaggio) e succ. modifiche e integrazioni e D.lvo 28/2010 (mediazione obbligatoria)

Gentile Cliente, ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 196/2003 (di seguito T.U.), ed in relazione ai dati personali di cui lo Studio Legale in epigrafe entrerà in possesso con l’affidamento della Sua pratica, La informiamo di quanto segue:

1.Finalità del trattamento dei dati. Il trattamento è finalizzato unicamente alla corretta e completa esecuzione dell’incarico professionale ricevuto, sia in ambito professionale, sia in ambito giudiziale che in ambito stragiudiziale.

2.Modalità del trattamento dei dati. a) Il trattamento è realizzato per mezzo delle operazioni o complesso di operazioni indicate all’art. 4 comma 1 lett. a) T.U.: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. b) Le operazioni possono essere svolte con o senza l’ausilio di strumenti elettronici o comunque automatizzati. c) Il trattamento è svolto dal titolare e/o dagli incaricati del trattamento.

3.Conferimento dei dati. Il conferimento dei dati personali comuni, sensibili e giudiziari è strettamente necessario ai fini dello svolgimento delle attività di cui al punto 1.

4.Rifiuto di conferimento dei dati. L’eventuale rifiuto da parte dell’interessato di conferire dati personali nel caso di cui al punto 3 comporta l’impossibilità di adempiere alle attività di cui al punto 1.

5.Comunicazione dei dati. I dati personali possono venire a conoscenza degli incaricati del trattamento e possono essere comunicati per le finalità di cui al punto 1 a collaboratori esterni, soggetti operanti nel settore giudiziario, alle controparti e relativi difensori, a collegi di arbitri e, in genere, a tutti quei soggetti pubblici e privati cui la comunicazione sia necessaria per il corretto adempimento delle finalità indicate nel punto 1.

6.Diffusione dei dati. I dati personali non sono soggetti a diffusione.

7.Trasferimento dei dati all’estero. I dati personali possono essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi rispetto all’Unione Europea nell’ambito delle finalità di cui al punto 1.

8.Diritti dell’interessato. L’art. 7 T.U. conferisce all’interessato l’esercizio di specifici diritti, tra cui quello di ottenere dal titolare la conferma dell’esistenza o meno dei propri dati personali e la loro messa a disposizione in forma intelligibile; l’interessato ha diritto di avere conoscenza dell’origine dei dati, della finalità e delle modalità del trattamento, della logica applicata al trattamento, degli estremi identificativi del titolare e dei soggetti i cui dati possono essere comunicati; l’interessato ha inoltre diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettificazione e l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge; il titolare ha il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati.

9.Titolare del trattamento. Titolare del trattamento, è lo STUDIO LEGALE …………………… con sede in …………., via ……….., nelle persone degli avv………….

10. La presente informativa viene redatta e comunicata anche ai sensi della normativa vigente in materia di antiriciclaggio, essendo il professionista sottoposto agli obblighi di identificazione, registrazione e segnalazione di cui al D.Lvo 56/2004.

11. Inoltre ai sensi del D.lvo 04.03.2010 n. 28 La informiamo: 1. della facoltà di avvalersi del procedimento di mediazione previsto dal d.lgs. n. 28/2010 e dal decreto legislativo 8 ottobre 2007, n. 179 (Procedure di conciliazione e arbitrato presso la Consob e sistema di indennizzo), per le materie ivi regolate, nonché del procedimento di conciliazione istituito in attuazione dell'articolo 128-bis del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia di cui al decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, e successive modificazioni, per le materie ivi regolate; 2. dell'obbligo di utilizzare il procedimento di mediazione previsto dal d.lgs. n. 28/2010, in quanto condizione di procedibilità del giudizio, nel caso che la controversia sia relativa a diritti disponibili in materia di diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari; 3. della possibilità, qualora ne ricorrano le condizioni, di avvalersi del gratuito patrocinio a spese dello Stato per la gestione del procedimento nei casi in cui il tentativo di conciliazione è condizione di procedibilità del giudizio; 4. dei benefici fiscali connessi all'utilizzo della procedura ed in particolare della possibilità di giovarsi di un credito d'imposta commisurato all'indennità che sarà corrisposta all'Organismo di mediazione, fino a concorrenza di 500 euro, in caso di successo della mediazione (credito ridotto della metà in caso di insuccesso della stessa); nonché del fatto che tutti gli atti, documenti e i provvedimenti relativi al procedimento di mediazione sono esenti dall'imposta di bollo e da ogni spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura e della circostanza che il verbale di accordo è esente dall'imposta di registro entro il limite di valore di 50.000 (cinquantamila) euro e che in caso di valore superiore l' imposta è dovuta solo per la parte eccedente

Per ricevuta della suddetta comunicazione e per autorizzazione, a norma degli art. 23 e 26 T.U., al trattamento di tutti i miei/nostri dati personali comuni, sensibili e giudiziari:

Rovereto, ……marzo 2012

Firma cliente …………………………………

Si allega: 1) copia documenti identificativi del cliente.


Avv. Aureli Cristian

Lo Studio è composto da due avvocati e due praticanti e si occupa di diritto civile, del lavoro, penale, di famiglia, amministrativo, infortunistica stradale. Si avvale anche di collaboratori esterni in Bressanone, Vipiteno, Merano e Trento.


COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.

40 ore di lezione e 10 correzioni di elaborati

Il corso mira a fornire la preparazione necessaria a superare le prove dei concorsi per l'accesso  ai corpi e servizi di Polizia Municipale. Si avvale di un corpo docente ben diversificato e qualificato in quanto ...

Segnalazioni Editoriali
Legge Fallimentare - Formulario Commentato (Sconto 15%) A cura di M. Fabiani, G. B. Nardecchia 130,00 € 110,50
IPSOA — Anno 2014
Il Formulario è un utile strumento per l’applicazione pratica delle norme relative alle procedure concorsuali. P...

Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso agenzia delle entrate amministratore di condominio anatocismo appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri cartella esattoriale certificato di agibilità codice della strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva italia demansionamento difesa d'ufficio dipendenti non agricoli diritto all'oblio Equitalia esame esame avvocato esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici ausiliari giudici di pace Giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria messa alla prova milleproroghe ne bis in idem negoziazione assistita oltraggio a pubblico ufficiale omesso versamento ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo civile processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione riforma della giustizia riforma forense riforma fornero sblocca Italia sciopero sentenza Franzese sequestro conservativo Sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review Stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali tulps usucapione usura