ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Responsabilità sanitaria, contratto di spedalità e obblighi di protezione
Cassazione civile , sez. III, sentenza 03.02.2012 n° 1620 (Antonio Romano)

La responsabilità della struttura ospedaliera, fondata sul "contatto sociale", ha natura contrattuale.

Lo ha ribadito dalla Terza Sezione Civile della Cassazione con la sentenza 3 febbraio 2012, n. 1620, richiamando i principi di diritto affermati nelle SS.UU. 577/2008.

Precisano i giudici di legittimità che tale con il contratto, qualificato dai servizi fondamentali e meritevoli di tutela che la struttura sanitaria eroga nel nostro ordinamento, sorge in capo alla struttura stessa una prestazione di assistenza sanitaria che, oltre alla prestazione medica, ingloba al suo interno una serie di obblighi accessori e di protezione.

Affinché possa richiamarsi l’art. 1228 c.c. – aggiungo i giudici - è necessario e sufficiente che il medico operi all’interno della struttura a prescindere dalla sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato data la palese ed evidente esistenza di un collegamento funzionale tra la prestazione del medico e le finalità, nonché l’organizzazione, delle strutture sanitarie.

In caso di inadempimento della prestazione sanitaria troverà pertanto applicazione la disciplina normativa di cui all’art. 1218 c.c. e la conseguente ripartizione dell’onere della prova.

Dunque, una volta riconosciuta l’esistenza del contratto di spedalità tra il paziente e la struttura spetterà a quest’ultima dimostrare l’esatto adempimento, o il mancato adempimento per causa ad essa non imputabile, di quella serie di prestazioni che sorgono in capo alla struttura in seguito all’accettazione del paziente nell’istituto di cura. Ciò, indipendentemente dal rapporto, fiduciario o meno, esistente tra il paziente e il medico che concretamente pone in essere l’attività diagnostico-terapeutica.

(Altalex, 22 giugno 2012. Nota di Antonio Romano. Per approfondimenti sul tema si veda il volume "Responsabilità del medico e della struttura sanitaria pubblica e privata - 2^ed.,di D. Chindemi, Altalex Editore, 2011)






SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

SEZIONE III CIVILE

Sentenza 9 gennaio – 3 febbraio 2012, n. 1620

Massima e testo integrale



COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Volume ''Responsabilità del medico'' di Domenico Chindemi (3^ edizione aggiornata - ***NOVITA' EDITORIALE*** (Domenico Chindemi) )

Cassazione, ricorso, deposito, atti, limiti (Cassazione civile , sez. III, sentenza 03.02.2012 n° 1620 )

Medici e ospedali: qualificazione giuridica della responsabilità e onere probatorio (Cassazione civile , SS.UU., sentenza 11.01.2008 n° 577 (Giuseppe Mommo) )

Responsabilità del medico, struttura sanitaria pubblica o privata, indifferenza (Cassazione civile , SS.UU., sentenza 11.01.2008 n° 577 )

Responsabilità della struttura sanitaria: natura giuridica e onere della prova (Cassazione civile , SS.UU., sentenza 11.01.2008 n° 577 (Solange Manfredi) )


Seminario online di aggiornamento professionale, accreditato 4 ore CNF

I seminari in materia di processo telematico, mirano a fornire all’Avvocato una preparazione di base in vista dell’imminente entrata a regime del Processo Civile telematico. L'intero percorso formativo &egr ...

Avv. Andrea Rossi, Cultore Diritto Privato Università

DOMICILIAZIONE - DOMICILIATARIO presso il TRIBUNALE di ROVIGO, di ADRIA, di ESTE, UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ROVIGO, di ADRIA, di LENDINARA e di FICAROLO.


Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso Agenzia delle Entrate amministratore di condominio anatocismo appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri codice della strada Codice Deontologico Forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva Italia demansionamento difesa d'ufficio dipendenti non agricoli Equitalia esame esame avvocato Esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici ausiliari giudici di pace giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto Inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria milleproroghe ne bis in idem ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione riforma forense riforma fornero sentenza Franzese sequestro conservativo Sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review Stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali usucapione usura