ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Pubblicità del Programma triennale e dell'elenco annuale dei lavori pubblici
Circolare Ministero delle infrastrutture e trasporti 16.12.2004 n° 1618

L'obbligo di pubblicazione del programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici sui siti internet istituzionali (quello del Ministero stesso o quello dei siti regionali dell'Osservatorio dei lavori pubblici) sorge con l'approvazione del programma stesso unitamente all'approvazione del Bilancio dell'ente.

E' questo uno dei chiarimenti forniti dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con la circolare 16 dicembre 2004 n. 1618, avente ad oggetto gli adempimenti in materia di pubblicità del Programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici.

Si stabilisce, inoltre, che l'approvazione dello studio di fattibilità (per i lavori il cui importo è inferiore a 1.000.000,00 di euro) o del progetto preliminare (per i lavori il cui importo è pari o superiore a 1.000.000,00 di euro) è necessario per inserire il lavoro nell'elenco annuale e presuppone la conformità urbanistica ed ambientale. Tale conformità deve sussistere all'atto dell'approvazione dell'elenco annuale unitamente al Bilancio e non all'atto della sua adozione come Schema entro il 30 settembre di ogni anno.

(Altalex, 31 gennaio 2005)






Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

CIRCOLARE 16 dicembre 2004, n. 1618


Chiarimenti sul d.m. 2 giugno 2004, n. 898/IV, relativo alla procedura e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici. (G.U. n. 299 del 22 dicembre 2004).


Il d.m. 2 giugno 2004, n. 898/IV, che ha sostituito il decreto ministeriale 21 giugno 2000, n. 5374/21/65, ha definito le procedure e gli schemi-tipo sulla base dei quali le Amministrazioni aggiudicatrici sono tenute a redigere, approvare e pubblicare il Programma triennale ed i suoi aggiornamenti annuali così come richiamato dall'art. 14, comma 1, del d.P.R. 21 dicembre 1999, n. 554.

Il comma 11 dell'art. 14 della legge n. 109/1994 e successive modifiche e integrazioni, pone in capo alle suddette Amministrazioni aggiudicatrici anche l'obbligo di trasmettere, dopo la relativa approvazione, i programmi e gli elenchi annuali all'Osservatorio dei lavori pubblici, nonché, fatta eccezione per gli enti ed amministrazioni locali e loro associazioni e consorzi, al CIPE.

Ciò premesso, a seguito di alcune osservazioni o quesiti sollevati a questo Dicastero concernenti gli adempimenti previsti dalle normative vigenti in materia di pubblicità del Programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici si forniscono i seguenti chiarimenti:

1) Per quanto riguarda gli enti locali, l'obbligo di pubblicazione informatica - rispettivamente - sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti o sui competenti siti predisposti dalle regioni e province autonome - sussiste, ai sensi dell'art. 5, comma 4 del decreto ministeriale 22 giugno 2004, unicamente dopo l'approvazione del Programma triennale ed elenco annuale unitamente al bilancio preventivo.

2) In merito alla pubblicità di eventuali, necessari e motivati adeguamenti allo Schema di Programma triennale e aggiornamento, successivamente alla sua adozione, durante il periodo di sessanta giorni di cui all'art. 5, comma 1 del decreto ministeriale 22 giugno 2004, si ritiene che la stessa sia assolta attraverso la pubblicazione dell'atto che li approva in analogia a quanto stabilito dall'art. 5, comma 3 del decreto ministeriale in parola.

3) Qualsiasi modifica al Programma triennale ed all'elenco annuale dei lavori pubblici, dopo l'approvazione definitiva e la conseguente pubblicazione da parte del Referente della programmazione sui siti internet predisposti rispettivamente dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, dalle regioni e dalle province autonome, comporta che il referente della programmazione provveda all'aggiornamento delle schede 1, 2, 3 e 2b, già pubblicate attenendosi scrupolosamente alle procedure informatiche previste da ciascun sito.

4) Ai sensi dell'art. 4, comma 1 del decreto ministeriale 22 giugno 2004 si precisa che l'obbligo della preventiva approvazione di uno studio di fattibilità per lavori di importo inferiore ad 1.000.000,00 di euro - o della progettazione preliminare - per lavori di importo pari o superiore ad 1.000.000,00 di euro - sussiste unicamente per l'inclusione degli stessi nell'elenco annuale dei lavori pubblici.

5) Il progetto incluso nell'elenco annuale dei lavori pubblici deve aver ottenuto la conformità urbanistica ed ambientale. In relazione ai quesiti posti da alcuni enti e amministrazioni si precisa che la previsione di cui alla scheda 3-Elenco annuale - della scelta «SI» - «NO» concernente le conformità urbanistica ed ambientale, si deve intendere nel senso che l'obbligo di dette conformità, al quale e' condizionata l'inclusione o meno del lavoro nell'elenco annuale dei lavori pubblici, sussiste unicamente all'approvazione dell'elenco annuale contestualmente al bilancio di previsione e non già all'atto di redazione dello Schema di programma entro il 30 settembre di ciascun anno. Quindi, le conformità in parola devono essere perfezionate entro la data di approvazione del Programma triennale e relativo elenco annuale. In caso contrario, se non si sia ottenuta la conformità ambientale e urbanistica, e si sia ancora nell'ipotesi «NO», il lavoro non può essere incluso nell'elenco annuale dei lavori e potrà essere spostato in uno degli altri anni del programma triennale oppure si potrà procedere in corso d'anno all'aggiornamento dell'elenco annuale nei modi stabiliti dalla normativa vigente.

6) Le disposizioni di cui agli articoli 88 comma 3 del decreto del Presidente della Repubblica n. 554/1999 e 4 comma 2 del decreto ministeriale 22 giugno 2004, si ritengono attuate attraverso l'inserimento dell'indicazione «in economia» nella terza colonna della scheda 3-Elenco annuale.

Roma, 16 dicembre 2004

Il vice Ministro delle infrastrutture e dei trasporti

Martinat



Lo straniero e il giudice civile
Germano Cortese Emanuela, Ratti Gabriella, Vitrò Silvia, Veglio Maurizio
70,00
€ 63,00
Aspetti sostanziali e processuali del diritto dell' immigrazione
UTET 2014

COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Programma triennale ed elenco annuale lavori pubblici: modalità di adozione (Decreto Ministero 22.06.2004 n° 898 , G.U. 30.06.2004 )


Seminario online di aggiornamento professionale, accreditato 4 ore CNF

I seminari in materia di processo telematico, mirano a fornire all’Avvocato una preparazione di base in vista dell’imminente entrata a regime del Processo Civile telematico. L'intero percorso formativo &egr ...

Avv. Mara Vanzetto

Lo Studio Legale si occupa dei vari settori della responsabilità civile, di successioni, famiglia, condominio, lavoro, nonchè di diritto penale. E' disponibile per domiciliazioni presso il Tribunale di Belluno


Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso amministratore di condominio anatocismo Appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri codice della strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva Italia demansionamento difesa d'ufficio Equitalia esame avvocato esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici di pace giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge Pinto mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria milleproroghe ne bis in idem ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo telematico procura alle liti provvigione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per Cassazione riforma forense riforma fornero sequestro conservativo sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali usucapione usura