ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Ausiliari del commercio: guida agli adempimenti civili, fiscali, previdenziali e contabili



Ausiliari del commercio:
agenti di commercio, rappresentanti, commissionari, mediatori, procacciatori di affari, promotori
GUIDA AGLI ADEMPIMENTI CIVILI, FISCALI, PREVIDENZIALI E CONTABILI

di Vincenzo D'Andò

Prefazione

Il presente libro elettronico (e-book) è rivolto, oltre che agli operatori del settore (agenti di commercio, mediatori, procacciatori, dirigenti aziendali, manager, ecc.) anche nei confronti dei professionisti (commercialisti, ragionieri, consulenti, avvocati, ecc.).

L'opera, composta da 28 capitoli, contenuti in 260 pagine, analizza tutti gli argomenti che interessano gli ausiliari del commercio: Si va dai primi adempimenti previsti per l'iscrizione nel Ruolo degli Agenti, agli adempimenti successivi previsti per l'inquadramento ai fini IVA, previdenziali e assistenziali (INPS, Enasarco,ecc.), per arrivare alla denuncia presso il Registro delle imprese della Ditta o Società. Si parte, naturalmente, dalla trattazione completa degli aspetti civilistici.

Tra i tanti capitoli, uno è dedicato al tipo di forma giuridica da adottare (ditta individuale o società) al fine di valutarne meglio la convenienza economica, fiscale e previdenziale.

Una volta effettuata la scelta, il libro indirizza verso il regime contabile più appropriato per gli ausiliari del commercio in maniera chiara, approfondita ma sintetica, per meglio memorizzarne i concetti pratici.

Sono poi esaminate tutte le casistiche fiscali (spese di rappresentanza e spese di pubblicità, spese per gli automezzi, ecc, e previdenziali) per potere dedurre, in maniera legale, ogni possibile costo effettuato dagli operatori del settore nell'ambito aziendale e personale.

Particolare attenzione è dedicata anche agli adempimenti dei sostituti d'imposta alle prese con i propri dipendenti e collaboratori.

E' prevista anche la trattazione della disciplina del lavoro occasionale.

Particolare rilievo è pure dedicato all'aspetto relativo alle scritture contabili e al bilancio (con esempi pratici). Un capitolo è incentrato sulla competenza fiscale delle provvigioni degli agenti di commercio argomento che più interessa gli esperti del settore. Altri capitoli sono, tra l'altro, relativi alle dichiarazione annuali dei redditi e dell'IVA e dell'IRAP che costituiscono una sorta di guida agli adempimenti connessi.

L'attività di accertamento ai tempi di oggi è maggiormente incentrata sugli "Studi di Settore" che vengono pure delineati nel libro.

Infine sono trattati esaustivamente tutti i tipi di tributi (imposta di bollo, imposta di registro, tassa di concessione governativa, imposta comunale sugli immobili, IRAP, IRPEF, IRES, e cosi via) in appositi capitoli.

L'e-book è in vendita a 20 euro IVA compresa su www.commercialistatelematico.it
Per procedere con l'acquisto clicca qui
e compila il modulo

Capitolo 1

ASPETTI CIVILI

Premessa

Le imprese si avvalgono degli ausiliari del commercio quando compiono indirettamente il collocamento sul mercato delle proprie merci avvalendosi di operatori ausiliari (facenti da tramite) che possono assumere varie figure e svolgere funzioni diverse a seconda della veste giuridica con la quale agiscono. Tali operatori sono detti ausiliari del commercio ed operano per conto altrui.

1.1 Varie figure di ausiliari del comercio

Le principali figure di operatori ausiliari sono le seguenti:

Agente di commercio

Si tratta del soggetto, persona fisica o società, che è stabilmente incaricato di promuovere, salvo approvazione della ditta mandante, la conclusione di contratti in una zona preliminarmente definita per conto di una o più ditte preponenti (art. 1742 c.c.).

<< Art. 1742 Nozione

Col contratto di agenzia una parte assume stabilmente l`incarico di promuovere, per conto dell`altra, verso retribuzione,

la conclusione di contratti in una zona determinata.

Il contratto deve essere provato per iscritto. Ciascuna parte ha diritto di ottenere dall`altra un documento dalla stessa

sottoscritto che riproduca il contenuto del contratto e delle clausole aggiuntive. Tale diritto è irrinunciabile.>>.

A sua volta l’agente può essere con deposito, si tratta del soggetto che tiene in deposito per conto della ditta mandante i prodotti che sono poi consegnati da lui direttamente al cliente. Valgono le norme in materia di deposito per gli obblighi relativi alla custodia dei beni.

Esiste pure la figura del subagente, si tratta del n soggetto, persona fisica o società, legato ad un preponente-agente per mezzo di un contratto di agenzia o di rappresentanza di commercio. Si applicano i requisiti previsti dalle normative vigenti, dal codice civile dagli Accordi Economici Collettivi (A.E.C.).

Rappresentante di commercio

Si tratta del soggetto, persona fisica o società, che è stabilmente incaricato di concludere contratti per conto di una o più ditte preponenti in una zona preliminarmente definita. I contratti conclusi si considerano stipulati direttamente tra il cliente e la ditta mandante (art. 1752 c.c.).

<< Art. 1752 Agente con rappresentanza

Le disposizioni del presente capo si applicano anche nell`ipotesi in cui all`agente è conferita dal preponente la

rappresentanza per la conclusione dei contratti (1387 e seguenti).>>.

Agente per la tentata vendita

Si tratta del soggetto che promuove direttamente la vendita di prodotti al cliente con consegna della merce contestuale o successiva utilizzando il proprio automezzo. Se il soggetto non è legato da un rapporto di dipendenza, con esso si può instaurare anche il rapporto di agenzia di commercio.

Commissionario

Si tratta del soggetto che, dietro mandato, acquista o vende beni per conto del committente e in nome proprio (art. 1731 c.c.). Il commissionario:

- non è vincolato da obbligo di esclusiva;

- non ha una zona definita;

- non ha un incarico stabile;

- può concedere dilazioni di pagamento (art. 1732 c.c.).

<< Art. 1731 Nozione

Il contratto di commissione e un mandato (1703 e seguenti) che ha per oggetto l`acquisto o la vendita di beni per conto del committente e in nome del commissionario.>>.

MEDIATORE

Si tratta del soggetto che pone in relazione due o più parti per la conclusione di un affare senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di:

- collaborazione;

- dipendenza;

- rappresentanza (art. 1752 c.c.).

Ha diritto a percepire la provvigione da ciascuna delle parti e al rimborso delle spese anche se non si è verificata la conclusione del contratto (art. 1755, 1756 c.c.).

<< Art. 1754 Mediatore

E` mediatore colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza. >>.

Procacciatore di affari

Non è ancora ben delineato dalla normativa, tuttavia si tratta del soggetto che si differenzia dall’agente o rappresentante di commercio giacché:

- non è vincolato dalla esclusività;

- non ha una zona specifica;

- non ha stabilità di incarico.

Informatore e diffusore del farmaco

Si tratta di una figura assai frequente nella promozione di prodotti medicinali, la quale, qualora svolga l’attività in regime di autonomia e non sia legata da un rapporto di subordinazione (il compenso è commisurato agli affari conclusi con il rischio del risultato economico a proprio carico), può essere assimilata alla figura dell’agente di commercio.
Agenti di assicurazione

Si tratta di soggetti dotati di un proprio Albo e di una propria disciplina normativa, anche se sono applicabili, ai sensi dell’art. 1753 c.c., le disposizioni relative al contratto di agenzia previste dal Capo X del codice civile (art. 1742 e segg.), se non derogate da norme corporative o dagli usi e comunque se compatibili con la natura dell’attività assicurativa.
Iscrizione al Ruolo degli agenti di commercio tenuto presso la Camera di Commercio

Le uniche figure non tenute all’iscrizione al Ruolo degli agenti e dei rappresentanti di Commercio sono quelle di commissionario, mediatore, procacciatore di affari e agente di assicurazione.

Promotore finanziario

Un rapido accenno anche a tale figura.

La figura del promotori finanziario è stata istituita con la Legge n. 1/1991. Mentre l’art. 31 del D.Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 stabilisce che è promotore finanziario la persona fisica che, in qualità di dipendente, agente o mandatario, esercita professionalmente l’attività di promozione e di collocamento presso il pubblico di strumenti finanziari e di servizi di investimento in luogo diverso dalla sede, legale o secondaria, del soggetto abilitato per il quale opera. L’attività di promotore finanziario deve essere svolta esclusivamente nell’interesse di un solo soggetto.

E’ previsto che per potere esercitare l’attività di promotore finanziario occorre iscriversi, dopo aver superato il previsto esame, all’Albo unico nazionale dei promotori finanziari, istituito presso la CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa).
Sotto il profilo fiscale l’attività di promotore finanziario è considerata come attività d’impresa e quindi è assoggettata alle norme fiscali che disciplinano il reddito d’impresa. in base a quanto disposto dal Ministero delle Finanze nella risoluzione n. 267/E del 11/11/1995, alla categoria dei promotori finanziari si applicano le stesse regole applicabili agli agenti e rappresentanti di commercio. Riguardo l’aspetto previdenziale, essendo stato istituito l’Albo unico nazionale dei promotori finanziari, i promotori finanziari non si devono iscriverììesi al Ruolo degli Agenti e Rappresentanti di Commercio ed al relativo ente previdenziale (ENASARCO). Viceversa, essi si devono iscrivere presso la gestione INPS dei commercianti.

INDICE GENERALE

CAPITOLO 1

ASPETTI CIVILI

1.1 LE VARIE FIGURE DI AUSILIARI DEL COMMERCIO

1.2 IL CONTRATTO DI AGENZIA DI COMMERCIO

1.3 ISCRIZIONE AL RUOLO AGENTI

1.3.1 PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

1.3.2 ELEMENTI NECESSARI PER L’ISCRIZIONE

1.3.3 REQUISITI DI CARATTERE PROFESSIONALE

1.3.4 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA PER L’ISCRIZIONE AL RUOLO DEGLI AGENTI DI COMMERCIO

1.3.5 DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE PER L'ISCRIZIONE AL RUOLO DEGLI GENTI PERSONE FISICHE

1.3.6 COSTI PER L'ISCRIZIONE AL RUOLO

1.3.7 MODALITÀ DI PAGAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA

1.3.8 DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE PER L'ISCRIZIONE AL RUOLO DEGLI AGENTI PERSONE GIURIDICHE (SOCIETÀ):

1.4 ISCRIZIONE AL RUOLO DEI MEDIATORI

1.4. 1 REQUISITI

1.4.2 ISCRIZIONE DELLE PERSONE FISICHE: DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

1.5 MANDATO DI AGENZIA DI COMMERCIO

1.5.1 AGENTI E RAPPRESENTANTI CON DEPOSITO

1.5.2 OBBLIGHI DELLA DITTA MANDANTE: ISCRIZIONE ALL'ENASARCO

1.5.3 RISOLUZIONE MANDATO PRIMA DELLA SCADENZA

1.5.4 INDENNIZZO PER IL PATTO DI NON CONCORRENZA

1.5.5 INDENNITÀ SUPPLETIVA DI CLIENTELA

CAPITOLO 2

ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI

2.1 ISCRIZIONE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

2.2 ADEMPIMENTI FISCALI PER INIZIARE L’ATTIVITÀ

2.2.1. DITTA INDIVIDUALE O SOCIETÀ DI PERSONE

2.2.2 DITTA INDIVIDUALE

2.2.3 IMPRESA FAMILIARE

2.2.4. SOCIETÀ DI PERSONE

2.2.5 SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO

2.2.6 SOCIETÀ IN ACCOMANDITA SEMPLICE

2.2.7 SOCIETÀ DI CAPITALI

CAPITOLO 3

LA CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE

3.1 CODICE DELL’ATTIVITÀ ECONOMICA AI FINI IVA E ISTAT

CAPITOLO 4

PRIME FORMALITÀ FISCALI

4.1 L’ATTRIBUZIONE DELLA PARTITA IVA

4.2 OPZIONE PER IL REGIME CONTABILE

4.3 I DIVERSI REGIMI CONTABILI

4.4 REGIME ORDINARIO

4.5 REGIME SEMPLIFICATO

4.6 REGIME SUPER-SEMPLIFICATO

4.7 REGIME SOSTITUTIVO PER LE ATTIVITÀ MARGINALI

4. 8 REGIME FORFETARIO

4. 9 REGIME SOSTITUTIVO PER LE NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE

CAPITOLO 5

AGENTI DI COMMERCIO: TRATTAMENTO FISCALE DELLE PROVVIGIONI

5.1 DISCIPLINA IVA

5.2 IMPOSTE DIRETTE

5.3 RITENUTA SULLE PROVVIGIONI

5.4 REGIME IVA

5.4.1 OPERAZIONI SOGGETTE AD IVA E RELATIVA DOCUMENTAZIONE

5.4.2 DOCUMENTO DI TRASPORTO (D.D.T.)

5.4.3 CONTENUTO DELLA FATTURA

5.4.4 ARCHIVIAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA

5.4.5 ARCHIVIAZIONE OTTICA DELLE SCRITTURE CONTABILI

5.4.6 LE REGISTRAZIONI OBBLIGATORIE

5.4.7 FATTURE EMESSE

5.4.8 ACQUISTI

5.4.9 LA LIQUIDAZIONE E IL VERSAMENTO

5.4.10 LIQUIDAZIONE DELL'IVA

5.4.11 VERSAMENTO DELL'IVA

5.4.12 ACCONTO IVA

5.4.13 COMUNICAZIONE DATI IVA

5.4.14 MEZZI ELETTROCONTABILI DI TENUTA DEI REGISTRI IVA

5.4.15 CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI IVA

CAPITOLO 6

IMPOSTE SUI REDDITI

6.1. DICHIARAZIONI ANNUALI

6.1.1 DICHIARAZIONE DEI REDDITI

6.1.2 DICHIARAZIONE IRAP

6.1.3 DICHIARAZIONE ANNUALE IVA

6.1.4 DICHIARAZIONE ANNUALE DEI SOSTITUTI D’IMPOSTA

CAPITOLO 7

SCRITTURE CONTABILI E BILANCIO

7.1 CONTABILITÀ ORDINARIA

7.2 LIBRO INVENTARI

7.3 LIBRO GIORNALE

7.3.1 LE PRINCIPALI REGISTRAZIONI CONTABILI (ESEMPI PRATICI)

7.4 REGISTRO DEI BENI AMMORTIZZABILI

7.4.1 COEFFICIENTI DI AMMORTAMENTO

7.5 FINALITA' E POSTULATI DEL BILANCIO D'ESERCIZIO SECONDO LA LEGISLAZIONE CIVILISTICA

7.6 COMPOSIZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO SECONDO CORRETTI PRINCIPI CONTABILI

7.7 IL BILANCIO ALLA LUCE DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO

CAPITOLO 8

DICHIARAZIONE DEI REDDITI E VERSAMENTI

8.1 QUALI REDDITI SI DICHIARANO

8.2 SOGGETTI ESONERATI

8.3 DEDUZIONI DAL REDDITO COMPLESSIVO E DETRAZIONI D’IMPOSTA

8.4 IL MODELLO UNICO PER LE PERSONE FISICHE: PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE.

8.5 QUANDO E COME SI PRESENTA IL MODELLO UNICO

8.6 COME SI CALCOLA L’IRPEF : LE ALIQUOTE E GLI SCAGLIONI

8.7 LA “NO TAX AREA”

8.8 DATORI DI LAVORO: NOVITÀ DALLA RIFORMA IRPEF (LEGGE FINANZIARIA PER IL 2005)

8.9 LA DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE

8.10 LE DEDUZIONI PER ONERI FAMILIARI

8.11 DEDUZIONE PER FAMILIARE A CARICO

8.12 LA DETERMINAZIONE DELLA DEDUZIONE EFFETTIVA SPETTANTE

8.13 LA NUOVA TABELLA DELLE ALIQUOTE D'IMPOSTA

8.14 ADEMPIMENTI DEI SOSTITUTI D'IMPOSTA

CAPITOLO 9

AUTOMEZZI AZIENDALI E TRASFERTE DIPENDENTI

9.1 DEDUCIBILITÀ PARZIALE DAL REDDITO PER AGENTI DI COMMERCIO

9.2 AUTOVETTURE AGENTI DI COMMERCIO

9.3 VEICOLI AZIENDALI: IVA

9.4 I VEICOLI AZIENDALI: LA SCHEDA CARBURANTE

9.5 TRATTAMENTO FISCALE DELL’AUTOVETTURA CONCESSA IN USO AL DIPENDENTE

9.6 TRATTAMENTO FISCALE DELLE TRASFERTE DEI DIPENDENTI E COLLABORATORI

9.7 FRINGE BENEFIT A DIPENDENTI

9.8 TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI IN NATURA A DIPENDENTI E COLLABORATORI (EX ART. 48 TUIR) ART. 51 TUIR

CAPITOLO 10

QUADRO RF MODELLO UNICO

10.1 LA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE PERSONE FISICHE

REDDITO D’IMPRESA IN REGIME DI CONTABILITÀ ORDINARIA

CAPITOLO 11

IRES (IMPOSTA REDDITO SOCIETÀ)

11.1 UTILI SOCIETARI IN VIGENZA DELL’IRES (DALL’1/1/2004):

11.2 QUADRO RL - REDDITI DIVERSI

11.3 LA TASSAZIONE DEI DIVIDENDI

CAPITOLO 12

IRAP (IRAP IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE)

12.1 AGEVOLAZIONE IRAP

12.2 LE NOVITÀ CON LA FINANZIARIA 2003

12.3 NOVITÀ IRAP CON LA LEGGE FINANZIARIA PER IL 2005 (LEGGE 30 DICEMBRE 2004, N. 311)

CAPITOLO 13

SPESE DI PUBBLICITÀ E DI RAPPRESENTANZA

13.1 OMAGGI - TRATTAMENTO FISCALE

CAPITOLO 14

STUDI DI SETTORE: DISCIPLINA

14.1 I NUOVI ACCERTAMENTI DA STUDI DI SETTORE DAL 2004

14.2 NOVITA' FISCALI CON LA LEGGE FINANZIARIA PER IL 2005 (LEGGE 30 DICEMBRE 2004, N. 311)

CAPITOLO 15

L’IMPOSTA DI REGISTRO

15.1 REGISTRAZIONE DI CONTRATTO DI LOCAZIONE

CAPITOLO 16

L’IMPOSTA DI BOLLO (DPR 642/1972)

CAPITOLO 17

L’IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA’ (D.LGS. 507/1993)

CAPITOLO 18

TOSAP - TASSA PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE (ART. 38-57 DLGS 507/1993)

CAPITOLO 19

TARSU - TASSA PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI (ART. 58-80 DLGS 507/1993)

CAPITOLO 20

I.C.I. - IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (D.LGS. 30.12.1992, N. 504

CAPITOLO 21

TASSE SULLE CONCESSIONI GOVERNATIVE (DPR 641/1972)

CAPITOLO 22

ENASARCO

CAPITOLO 23

INPS

23. 1 CONTRATTO DI INSERIMENTO

23.2 RIFORMA BIAGI: TRATTAMENTO FISCALE E CONTRIBUTIVO DEI

COMPENSI AI LAVORATORI OCCASIONALI A SEGUITO DELLE NOVITA’ LEGISLATIVE

23.3 PRESTAZIONI DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALI

23.4 PRESTAZIONI OCCASIONALI ACCESSORIE

23.5 ALIQUOTE INPS LAVORATORI AUTONOMI E ASSOCIATI IN PARTECIPAZIONE: AUMENTATI I CONTRIBUTIVI PER LA GESTIONE SEPARATA INPS

23. 6 ESERCENTI ATTIVITÀ COMMERCIALI: LA MISURA DEI CONTRIBUTI DOVUTI PER L’ANNO 2005

23.7 DOMANDA DI ISCRIZIONE INPS GESTIONE SEPARATA

23. 8 LAVORO A PROGETTO E COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

23.9 CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO

23.10 ESEMPIO DI CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO

CAPITOLO 24

SOSTITUTI D’IMPOSTA: ADEMPIMENTI RITENUTA D'ACCONTO AGENTI DI COMMERCIO

24.1 FAC SIMILE DICHIARAZIONE DA INVIARE ALLA CASA MANDANTE

24. 2 PROVVIGIONI ESCLUSE DA RITENUTA

24.3 CERTIFICAZIONE DELLE RITENUTE

24.4 SCOMPUTO DELLE RITENUTE

CAPITOLO 25

UTILITA’ PRATICA

CAPITOLO 26

PRINCIPALI SCADENZE DELL'ANNO 2005

CAPITOLO 27

ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE

CAPITOLO 28

APPENDICE

Vincenzo D'Andò

Ragioniere commercialista iscritto all'albo di Palermo dal 1992, giornalista pubblicista dal 2000, autore di svariati libri professionali editi dalla Buffetti Editore (guida alla Riforma Biagi), dalla Simone Ediotore (Enti non commerciali, i libri contabili e fiscali, l'archiviazione ottica delle scritture contabili, ecc,), è stato ed è in atto collaboratore delle principali testate giornalistiche nazionali in materia (IL SOLE 24 ORE, ITALIA OGGI, BUFFETTI EDITORE, IL FISCO ETI DE AGOSTINI, ECC.).

L'e-book è in vendita a 20 euro IVA compresa su www.commercialistatelematico.it
Per procedere con l'acquisto clicca qui
e compila il modulo



COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.

16 correzioni personalizzate di pareri e atti + 8 lezioni in "aula virtuale"

Giunto alla XI edizione, il corso on-line diretto per Altalex da Paolo Franceschetti, è mirato all’acquisizione del metodo e delle conoscenze necessarie a superare l'Esame Avvocato e quest'anno si pres ...


Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso Agenzia delle Entrate amministratore di condominio anatocismo appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri certificato di agibilità codice della strada codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva italia demansionamento difesa d'ufficio dipendenti non agricoli diritto all'oblio equitalia esame esame avvocato esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici ausiliari giudici di pace giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria milleproroghe ne bis in idem negoziazione assistita oltraggio a pubblico ufficiale omesso versamento ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo civile processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione riforma della giustizia riforma forense riforma fornero sblocca Italia sentenza Franzese sequestro conservativo Sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame Tribunali usucapione usura