ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Sulla natura dei vincoli di aree destinate a verde pubblico attrezzato
TAR Campania-Napoli, sez. VIII, sentenza 13.06.2007 n° 6104 (Francesco Logiudice)

I Giudici partenopei, con l’arresto de quo, si pronunciano sull'individuazione della natura dei vincoli - conformativi o espropriativi - derivanti dalle destinazioni a verde pubblico attrezzato, parcheggio pubblico e strada, previste dal P.R.G..

Data l’impugnazione da parte del ricorrente del silenzio del Comune relativo all’ istanza di riclassificazione dell’area di sua proprietà, il consesso ritiene di potersi avvalere dei poteri ex art. 21-bis della legge 6 dicembre 1971, n. 1034, in base ai quali,“il giudice amministrativo può conoscere della fondatezza dell'istanza”.

Il TAR, preliminarmente, ricorda che una delle funzioni precipue del P.R.G. è la divisione in zone del territorio comunale, alla quale si accompagna quella, sussidiaria e complementare, di determinare i vincoli e le caratteristiche di ciascuna zona; ciò non significa che il venir meno delle seconde incida automaticamente e globalmente sulla validità della zonizzazione; infatti, i vincoli di destinazione propri della zonizzazione costituiscono manifestazione della potestà conformativa della proprietà e non del potere espropriativo e, pertanto, non sono soggetti a decadenza (Cons. St., sez. IV, 14.12.1993 n. 1068)

Il Collegio, nel merito, ritiene che non possa escludersi a priori che abbia funzione espropriativa la destinazione di un’area privata a parcheggio, in assenza di una concreta indicazione delle modalità con cui tale attività verrà a realizzarsi (onere probatorio che spetta all’Amministrazione, quanto meno in via di eccezione) .

Deve ritenersi, piuttosto, che la destinazione di un'area a parcheggio pubblico, impressa dallo strumento urbanistico, finisca per configurare un vincolo preordinato all'espropriazione ove esuli dall'ottica della suddivisione zonale del territorio e miri a individuare beni singolarmente determinati, in vista della creazione di un'area non edificata all'interno di una zona a spiccata vocazione edificatoria (Cass. civile, I, 7 febbraio 2006, n. 2613.)

Al contrario, la destinazione di un'area privata a verde pubblico attrezzato non determina quella completa ed irrimediabile perdita di una qualunque utilitas nella quale può individuarsi l'imposizione di un vincolo di carattere sostanzialmente espropriativo.

La destinazione a verde pubblico attrezzato di un'area non determina, infatti, uno svuotamento del contenuto del diritto dominicale ed una limitazione del godimento dello stesso tale da renderlo assolutamente inutilizzabile rispetto alla sua destinazione naturale, ovvero diminuendone in modo significativo il suo intrinseco valore di scambio (T.A.R. Puglia-Lecce, sez. I, 12 maggio 2006, n. 2580).

Pertanto, tale destinazione non comporta un vincolo espropriativo, come tale sottoposto a decadenza.

In merito alla destinazione a strada di piano, infine, ritiene il Tar che si configuri necessariamente una funzione preordinata all’esproprio, trattandosi di una localizzazione di infrastruttura destinata alla soddisfazione di un’ esigenza tutelata e di valore pubblico.

(Altalex, 3 settembre 2007. Nota di Francesco Logiudice)






T.A.R.

Campania - Napoli

Sezione VIII

Sentenza 13 giugno 2007, n. 6104

Massima e Testo Integrale


Studio Legale Avv. Altamura Nicoletta

Recupero crediti, diritto civile, diritto fallimentare,diritto di famiglia, diritto del lavoro, diritto penale.Disponibilità per domiciliazioni presso il Foro di Teramo (Teramo- Giulianova-Atri) Tariffe Convenzionate, a richiesta.


COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Espropriazione, vincolo di destinazione a verde, perdita di utilitas, insussistenza (TAR Campania-Napoli, sez. VIII, sentenza 13.06.2007 n° 6104 )


32 moduli didattici e 10 correzioni personalizzate

Diretto dal Cons. Antonio Massimo Marra e dall'Avv. Francesco Carlo Milanesi, il corso mira a fornire una preparazione bilanciata delle varie materie oggetto di prova scritta del concorso per Commissario di Poliza (ved ...

Segnalazioni Editoriali
Il recupero del credito (Sconto 10%) Cirillo Bruno 82,00 € 73,60
CEDAM — Anno 2014
Partendo dall’analisi degli strumenti di autotutela (eccezione di inadempimento e diritto di ritenzione), il volume...

Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso agenzia delle entrate amministratore di condominio anatocismo Appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto atto giudiziario autovelox avvocato bancarotta fraudolenta bando di concorso carceri cartella esattoriale certificato di agibilità codice della strada Codice Deontologico Forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva italia demansionamento depenalizzazione depenalizzazione reati minori difesa d'ufficio dipendenti non agricoli diritto all'oblio diritto civile diritto penale donazione equa riparazione equitalia esame esame avvocato esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale formulario Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria Giudice di Pace giudici ausiliari giudici di pace Giustizia guida in stato di ebbrezza incidente di esecuzione indennizzo diretto induzione indebita Inps insidia stradale interessi legali ipoteca jobs act legge di stabilità legge pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria messa alla prova milleproroghe ne bis in idem negoziazione assistita occupazione abusiva oltraggio a pubblico ufficiale omesso versamento ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone posta elettronica certificata precari precetto prima traccia processo civile processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione riforma della giustizia riforma forense riforma fornero sblocca Italia sciopero seconda traccia semplificazione fiscale sentenza Franzese sequestro conservativo servitù sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review Stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali tulps usucapione usura