ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Codice della Strada, guida in stato di ebbrezza, rifiuto di sottoporsi all’esame dell’alcool
Cassazione penale , sez. IV, sentenza 15.05.2008 n° 19486

Il Giudice può formare il suo libero convincimento in base ad elementi probatori acquisiti, a prescindere dall'accertamento tecnico del livello effettivo di alcol contenuto nel sangue, ai sensi dei principi generali in materia di prova; Ciò appare possibile, in particolare, allorché il guidatore si rifiuta di sottoporsi a detti esami, nel qual caso è imposto agli agenti verbalizzanti di indicare nella notizia di reato le circostanze sintomatiche dell'esistenza dello stato di ebbrezza desumibili dallo stato del soggetto e dalla condotta di guida.

Del resto, una diversa interpretazione determinerebbe un "vulnus" essenziale al sistema di repressione e controllo disposto da legislatore a fronte del grave fenomeno della guida in stato di alterazione per l'uso di alcol, comportante sempre maggiori situazioni di pericolo per gli utenti della circolazione stradale; difatti, nel caso di rifiuto del soggetto di sottoporsi al test, la sua condotta non sarebbe in alcun modo penalmente sanzionabile. (1)

(*) Riferimenti normativi: art. 186, cod. strada.
(1) In materia di successione di leggi penali nel tempo, con riferimento alla disciplina dell’alcool test, si veda Cassazione penale 43405/2007.

(Fonte: Altalex Massimario 19/2008. Cfr. nota su Altalex Mese, articolo di Francesco Morelli ed eBook Guida in stato di ebbrezza di Manuela Rinaldi)






SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

SEZIONE IV PENALE

Sentenza 11 aprile - 15 maggio 2008, n. 19486

(Presidente Campanato - Relatore Galbiati)

Fatto e diritto

1. Il P.M. presso la Procura della Repubblica di Bergamo chiedeva l'emissione di decreto penale di condanna nei confronti di R.S., per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica e per rifiuto di sottoporsi al test con l'etilometro (fatto avvenuto il 18-4-2007).

Il Gip non accoglieva la richiesta, ma pronunciava sentenza, in data 31-8-2007, ai sensi dell'art. 129 c.p.p. di proscioglimento con la formula "il fatto non sussiste" per il reato ex art. 186 commi 2 e 6 Cod. Strad., e con la formula "il fatto non è previsto dalla legge come reato" per la fattispecie di rifiuto all'esecuzione degli accertamenti.

Rilevava il Giudice che il D.L. 3-8-2007 n. 117 aveva depenalizzato il fatto di rifiuto; altresì, il nuovo testo dell'art. 186 Cod. Strad. richiedeva uno specifico accertamento tecnico del valore del tasso alcolemico, con pene progressivamente in aumento in relazione al maggiore valore riscontrato; per cui, doveva ritenersi esclusa la configurabilità del reato nel caso di mancanza di detto accertamento, come avvenuto nella fattispecie.

2. Il Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Brescia proponeva ricorso per cassazione contestando l'interpretazione adottata dal Gip, intesa ad escludere l'accertamento dello stato di ebbrezza del guidatore in base ad elementi sintomatici esterni, essendo la sanzione penale, ora stabilita dal legislatore, collegata a precisi livelli alcolemici.

3. Il Procuratore presso la Corte di Cassazione chiedeva l'accoglimento del ricorso, con l'annullamento con rinvio della sentenza.

L'imputato presentava memoria instando per il rigetto del ricorso.

4. Il ricorso va accolto perché fondato.

Si osserva che il precetto penale cui fa riferimento l'art. 186 Cod. Strad. è riportato al primo comma di detto articolo nel senso che "è vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcoliche". Al riguardo, la giurisprudenza formatasi sotto la formulazione dell'articolo precedente alle modifiche apportate dal D.L. 117/2007 (poi, convertito in L. 2-10-2007 n. 160) riteneva che il dato sintomatico esterno (alito vinoso, alterazione della deambulazione, eloquio sconnesso ed altro) era, comunque, idoneo a comprovare lo stato di ebbrezza. D'altro canto, il nuovo testo legislativo non esclude di per sé che il Giudice formi il suo libero convincimento in base ad elementi probatori acquisiti, a prescindere dall'accertamento tecnico del livello effettivo di alcol contenuto nel sangue, ai sensi dei principi generali in materia di prova (v. artt. 187 e segg. c.p.p.; in specie l'art. 192). Ciò appare possibile, in particolare, allorché il guidatore si rifiuta di sottoporsi a detti esami, nel qual caso la norma regolamentare tuttora in vigore (art. 379) impone agli agenti verbalizzanti di indicare nella notizia di reato, ai sensi dell'art. 347 c.p.p., le circostanze sintomatiche dell'esistenza dello stato di ebbrezza desumibili dallo stato del soggetto e dalla condotta di guida.

Del resto, una diversa interpretazione determinerebbe un "vulnus" essenziale al sistema di repressione e controllo disposto da legislatore a fronte del grave fenomeno della guida in stato di alterazione per l'uso di alcol, comportante sempre maggiori situazioni di pericolo per gli utenti della circolazione stradale; difatti, nel caso di rifiuto del soggetto di sottoporsi al test, la sua condotta non sarebbe in alcun modo penalmente sanzionabile.

Deve solo aggiungersi che la possibilità per il Giudice di avvalersi, ai fini dell'affermazione della sussistenza dello stato di ebbrezza, delle sole circostanze sintomatiche riferite dagli agenti accertatoli va circoscritta alla fattispecie meno grave, quella di cui al secondo comma lett. a) dell'art. 186 Cod. Strad., imponendosi per le ipotesi più gravi l'accertamento tecnico del livello effettivo di alcol nel sangue.

5. Pertanto, la sentenza impugnata va annullata con rinvio al Tribunale di Bergamo, che si uniformerà al principio di diritto enunciato.

P.Q.M.

La Corte di Cassazione IV Sezione Penale annulla il provvedimento impugnato con rinvio al Tribunale di Bergamo.

Così deciso in Roma, il 11 aprile 2008.

Depositato in Cancelleria il 15 maggio 2008.


Avv. Alessandra Possis

Lo studio tutto al femminile opera sia in materia civile che penale. Relativamente alla materia civile vengono trattate questioni di diritto immobiliare, di diritto di famiglia e di infortunistica stradale.


COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Guida in stato di ebbrezza (eBook , segnalazione del 11.02.2012 (Manuela Rinaldi) )

Guida in stato di ebbrezza, confisca, legittimità, limiti (Cassazione penale , sez. IV, sentenza 26.05.2010 n° 20093 )

Guida in stato di ebbrezza, confisca, obbligatorietà, sussistenza (Cassazione penale , sez. IV, sentenza 13.11.2009 n° 43501 )

Guida in stato di ebbrezza, sequestro dell’auto, legittimità (Tribunale Vicenza, ordinanza 11.08.2009 )

Guida, sostanze stupefacenti, conducente, esame, presenza, principio attivo (Cassazione penale , sez. IV, sentenza 09.08.2009 n° 28219 )

Guida in stato di ebbrezza, tasso alcolico, controllo rapido, legittimità (Cassazione penale , sez. IV, sentenza 26.02.2009 n° 8805 )

Sanzioni amministrative, decorrenza, dies a quo, precisazioni (Cassazione civile , sez. II, sentenza 06.02.2009 n° 3043 )

La guida in stato di ebbrezza: la recente evoluzione normativa e giurisprudenziale (Articolo 19.01.2009 (Francesco Morelli) )

Guida in stato di ebbrezza e rifiuto a sottoporsi all’esame dell’alcool (Cassazione penale , sez. IV, sentenza 15.05.2008 n° 19486 (Simone Marani) )

Alcool e stupefacenti, guida, reato, competenza, Tribunale e Giudice di Pace (Corte Costituzionale , ordinanza 13.03.2008 n° 54 )

Alcool test, rifiuto di sottoporsi, reato, successione di leggi penali nel tempo (Cassazione penale , sez. IV, sentenza 23.11.2007 n° 43405 )


Accesso a 40 corsi di 1 ora accreditati CNF, di cui 10 in Deontologia

40 seminari di 1 ora (equivalenti a 40 crediti formativi) di cui 10 ore di deontologia forense Con un semplice PC connesso alla rete, puoi assolvere i tuoi obblighi formativi seguendo i corsi online accreditati dal Consi ...

Segnalazioni Editoriali
Legge Fallimentare - Formulario Commentato (Sconto 15%) A cura di M. Fabiani, G. B. Nardecchia 130,00 € 110,50
IPSOA — Anno 2014
Il Formulario è un utile strumento per l’applicazione pratica delle norme relative alle procedure concorsuali. P...

Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso agenzia delle entrate amministratore di condominio anatocismo appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri cartella esattoriale certificato di agibilità codice della strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva italia demansionamento difesa d'ufficio dipendenti non agricoli diritto all'oblio Equitalia esame esame avvocato esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici ausiliari giudici di pace Giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria messa alla prova milleproroghe ne bis in idem negoziazione assistita oltraggio a pubblico ufficiale omesso versamento ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo civile processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione riforma della giustizia riforma forense riforma fornero sblocca Italia sciopero sentenza Franzese sequestro conservativo Sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review Stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali tulps usucapione usura