ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Istituzione di nuove marche da bollo a tassa fissa
Agenzia Entrate , provvedimento 16.10.2002, G.U. 26.10.2002



AGENZIA DELLE ENTRATE

PROVVEDIMENTO 16 ottobre 2002

Istituzione di nuove marche da bollo a tassa fissa.

(G.U. n. 252 del 26.10.2002)

IL DIRETTORE
dell'Agenzia

In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento;

Dispone:

1. Istituzione di marche da bollo a tassa fissa.

1.1. Sono istituite le marche da bollo a tassa fissa nei seguenti valori:
a) euro 0,77; euro 0,78; euro 2,46; euro 2,87; euro 3,10; euro 3,62; euro 3,70, aventi le caratteristiche tecniche indicate nell'allegato 1 al presente provvedimento;
b) euro 4,65; euro 4,93; euro 5,16; euro 6,19; euro 6,20; euro 7,23; euro 8,26; euro 10,32; euro 12,3; euro 15,49, aventi le caratteristiche tecniche indicate nell'allegato 2 al presente provvedimento.

Motivazioni.

Con il decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia, il quale prevede nei relativi allegati 1, 6, 7 ed 8, le tabelle con i nuovi importi per i diritti riscossi dalle cancellerie e segreterie giudiziarie per conto dello Stato.
Inoltre, il comma 11-bis dell'art. 9 della legge 23 dicembre 1999, n. 488, aggiunto dalla legge 10 maggio 2002, n. 91, in sede di conversione del decreto-legge 11 marzo 2002, n. 28, prevede che "Laddove la legislazione vigente prevede il pagamento mediante speciali marche per diritti riscossi dalle cancellerie e segreterie giudiziarie per conto dello Stato, il pagamento è effettuato mediante marche da bollo ordinarie".
Pertanto, al fine di dare attuazione alle predette disposizioni, il presente provvedimento istituisce le nuove marche da bollo secondo gli importi stabiliti nelle tabelle 1, 6, 7 ed 8 allegate al citato decreto del Presidente della Repubblica n. 115 del 2002, aventi le caratteristiche tecniche indicate negli allegati 1 e 2 al presente provvedimento.

Riferimenti normativi del presente provvedimento.

Attribuzioni del direttore dell'Agenzia delle entrate:
decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (art. 57; art. 62; art. 66; art. 67, comma 1; art. 68, comma 1; art. 71, comma 3, lettera a); art. 73, comma 4);
statuto dell'Agenzia delle entrate, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2001 (art. 5, comma 1; art. 6, comma 1);
regolamento di amministrazione dell'Agenzia delle entrate, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio 2001 (art. 2, comma 1);
decreto del Ministro delle finanze 28 dicembre 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 9 del 12 febbraio 2001.

Disciplina normativa di riferimento:

decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115: testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia;
legge 10 maggio 2002, n. 91: conversione, con modificazioni, del decreto-legge 11 marzo 2002, n. 28, recante modifiche all'art. 9 della legge 23 dicembre 1999, n. 488, relative al contributo unificato di iscrizione a ruolo dei procedimenti giurisdizionali civili, penali e amministrativi, nonchè alla legge 24 marzo 2001, n. 89, in materia di equa riparazione.

Il presente provvedimento sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.


COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.

16 correzioni personalizzate di pareri e atti + 8 lezioni in "aula virtuale"

Giunto alla XI edizione, il corso on-line diretto per Altalex da Paolo Franceschetti, è mirato all’acquisizione del metodo e delle conoscenze necessarie a superare l'Esame Avvocato e quest'anno si pres ...

Avv. Angela Falcone

Lo Studio Legale dell'Avv. Angela Falcone esercita presso gli uffici giudiziari del Distretto della Corte D'Appello Di Palermo in materia civile.


Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso amministratore di condominio anatocismo Appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri codice della strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva Italia demansionamento difesa d'ufficio Equitalia esame avvocato Esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici di pace giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge Pinto mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria milleproroghe ne bis in idem ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo telematico procura alle liti provvigione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per Cassazione riforma forense riforma fornero sequestro conservativo sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali usucapione usura