ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Giudice di pace, se competente per valore, decide le pretese da liti immobiliari
Cassazione civile , SS.UU., sentenza 19.10.2011 n° 21582 (Alessandro Ferretti)

Ampliata la competenza del giudice di pace da parte della Suprema Corte. Infatti, con l’ordinanza 19 ottobre 2011, n. 21582 gli ermellini hanno dichiarato la competenza del giudice di pace (nei limiti della sua competenza per valore)anche  in ordine alle controversie aventi ad oggetto pretese che abbiano la loro fonte in un rapporto, giuridico o di fatto, riguardante un bene immobile, salvo che la questione proprietaria non sia stata oggetto di un esplicita richiesta di accertamento incidentale di una delle parti e sempre che tale richiesta non appaia, ictu oculi, alla luce delle evidenze probatorie, infondata e strumentale - siccome formulata in violazione dei principi di lealtà processuale - allo spostamento di competenza dal giudice di prossimità al giudice togato.

 E’ questo il rilevante principio di diritto che i giudici della Suprema Corte hanno individuato  in una materia particolarmente delicata, come quella della competenza. L’oggetto della controversia era relativo ad una  richiesta di risarcimento del danno da parte di un condominio nei confronti dell’impresa edile per difetti di costruzione del fabbricato riscontarti per una somma di circa duemila euro.

Investita della decisione,  la Corte ha affrontato in maniera decisiva il tema della competenza del giudice di pace in materia. In particolare, con riferimento all’ordinanza n. 21582/2011, la Cassazione accoglie un orientamento giurisprudenziale, fino ad oggi sicuramente minoritario, che trova anche dei presupposti in parte della dottrina processuale sul tema. Secondo quest’ultima, il termine  materia non ha un significato preciso nella terminologia processuale, sicché definire la competenza  che ne consegue come quella che dipende dal tipo di rapporto giuridico dal tipo di provvedimento giurisdizionale finirebbe per assorbire in se stessa tutta la competenza per valore e gran parte della competenza per territorio. 

Pertanto il carattere mobiliare dell’azione non risulta traducibile in un significato di limite di petitum della domanda apparendo, difatti, alquanto semplicistica l'affermazione per cui ogni azione avente ad oggetto un immobile sarebbe ipso facto sottratta alla cognizione del giudice di pace.

Di qui la decisione della Cassazione che, accogliendo nel sintagma bene mobile il bene somma di denaro, e richiamando il concetto di petitum mediato come criterio attributivo della competenza, ne ha fatto conseguire che allorquando si eserciti una pretesa di risarcimento danni per equivalente,  assumendo che il danno si sia verificato su di un immobile (quale che ne sia il titolo di godimento), il diritto fatto valere, avendo ad oggetto una somma di danaro - e, quindi, un petitum mediato inerente il conseguimento di un bene della vita rappresentato da un bene mobile -, è per definizione un diritto concernente una cosa mobile, qual è il danaro e, pertanto, agli effetti dell'art. 7 c.p.c., comma 1, la relativa domanda è senz'altro riconducibile all'ambito della competenza generale mobiliare così prevista a favore del giudice di pace (cfr. Cass. 17039 del 2010).

Questo il nocciolo della decisione dei giudici del Palazzaccio che escludono le sole azioni reali immobiliari, cioè quelle la cui causa petendi sia costituita da un diritto reale. Fra i motivi che hanno indotto la Corte di Cassazione ad adottare l’ordinanza richiamata, oltre a quelli più strettamente giuridici appena richiamati, è necessario segnalare  anche una valutazione generale di economia dei processi, in modo da non sovraccaricare i tribunali con cause minori.

(Altalex, 18 novembre 2011. Nota di Alessandro Ferretti)






SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Sentenza 19 ottobre 2011, n. 21582

Massima e Testo Integrale 


Studio Legale Avv. Luigi Vaira

DIRITTO CIVILE, DIRITTO DEL LAVORO, DIRITTO TRIBUTARIO


COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Beni immobili, controversie, competenza, giudice di pace (Cassazione civile , SS.UU., ordinanza 19.10.2011 n° 21582 )


26 ore video sui programmi dei principali compendi

L’obiettivo del corso è quello di fornire uno strumento complementare da utilizzare per l’assimilazione ed il ripasso dei concetti che può rilevarsi prezioso nella fase finale della preparazione ( ...

Segnalazioni Editoriali
Giurisprudenza italiana - DVD Raccolta delle Annate 1990-2013 (Sconto 56%) 340,00 € 150,00
UTET GIURIDICA — Anno 2014
La banca dati contiene le note a sentenza e i commenti redatti dai più autorevoli esperti, ampi riferimenti di dott...

Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso agenzia delle entrate amministratore di condominio anatocismo appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri cartella esattoriale certificato di agibilità codice della strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva italia demansionamento difesa d'ufficio dipendenti non agricoli diritto all'oblio Equitalia esame esame avvocato esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici ausiliari giudici di pace Giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria messa alla prova milleproroghe ne bis in idem negoziazione assistita oltraggio a pubblico ufficiale omesso versamento ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo civile processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione riforma della giustizia riforma forense riforma fornero sblocca Italia sciopero sentenza Franzese sequestro conservativo Sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review Stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali tulps usucapione usura