ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Insidia stradale: sì alla responsabilità in solido tra p.a. e ditta appaltatrice
Cassazione civile , sez. III, sentenza 19.02.2013 n° 4039 (Giuseppina Mattiello)

Nel caso in esame, due genitori convenivano in giudizio il Comune di Campobello di Licata, committente, e la ditta appaltatrice dei lavori stradali, chiedendone la condanna al risarcimento dei danni patiti per la morte del figlio, deceduto a seguito d’incidente stradale in moto.

In particolare, i genitori sostenevano che i mezzi approntati dalla ditta appaltatrice al fine di impedire l'accesso dei veicoli nella strada in questione (blocchi di cemento) erano stati, in parte, rimossi e che il Comune non avesse predisposto alcuna segnaletica di pericolo.

La Corte di Cassazione, confermando la sentenza d’appello, ha innanzitutto escluso che la fattispecie in esame sia riconducibile alla responsabilità ex art. 2043 c.c. E’, infatti, ormai superato l’orientamento giurisprudenziale che ai fini dell’attribuzione di responsabilità (ponendo un regime estremamente favorevole alla PA) riteneva non sufficiente una colpa generica della PA, ma necessario che il difetto di manutenzione si traducesse in un'insidia, trabocchetto o tranello, cioè un pericolo non visibile, non prevedibile, non controllabile, come tale idoneo a determinare una responsabilità per violazione del principio del neminem ledere di cui all’art. 2043 c.c.

Invero, la Corte d'Appello ha correttamente ritenuto ed affermato la responsabilità per custodia (ai sensi dell’art. 2051 c.c.) del Comune, accanto a quella dell'impresa, atteso che le misure apprestate dall'impresa per evitare danni a terzi erano del tutto insufficienti, incombendo sulla medesima l'obbligo di curare che lo sbarramento fosse completo ed impedisse, realmente, l'ingresso a mezzi e persone e spettando al Comune il compito di controllo sull'effettivo adempimento di tale obbligo.

La responsabilità ex art. 2051 c.c. integra una vera e propria ipotesi di responsabilità oggettiva, che trova piena giustificazione nei poteri che la particolare relazione con la cosa attribuisce al custode, responsabilità esclusa solamente dal caso fortuito, ovvero da elemento esterno recante i caratteri di inevitabilità ed imprevedibilità.

Peraltro, l'affidamento della manutenzione stradale in appalto alle singole imprese non esclude la sorveglianza ed il controllo da parte del Comune con esclusiva responsabilità dell'impresa appaltatrice. Infatti, il contratto d'appalto per la manutenzione delle strade costituisce soltanto lo strumento tecnico - giuridico per la realizzazione in concreto del compito istituzionale del Comune di provvedere alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade di sua proprietà. Pertanto, nel caso in cui non vi sia stato, come nel caso di specie, il totale (ma soltanto parziale) trasferimento all’appaltatore del potere di fatto sulla res, l'ente proprietario continua a rispondere come custode, atteso che deve continuare ad esercitare sull'opera l'opportuna vigilanza e i necessari controlli.

Quanto al concorso colposo del danneggiato ex art. 1227 comma 1 c.c., il giudice d’appello ha correttamente riconosciuto un apporto concorsuale nella causazione dell'evento del comportamento colposo del danneggiato, affermando che “doveva, pertanto, ritenersi imprudente il comportamento della vittima la quale, certamente non esperta per la giovane età, in situazione di completa oscurità si era avventurata su un tratto di strada che, per la presenza dei massi suddetti, poteva ragionevolmente ritenersi non ancora aperta al traffico, a velocità sicuramente non adeguata allo stato dei luoghi”. L’apporto del danneggiato non è stato tale, però, da far venir meno la corresponsabilità ex art. 2051 c.c. dell'impresa e del Comune, in quanto non è stato idoneo ad interrompere tout court il nesso causale tra il comportamento omissivo colposo dell'ente pubblico e l'evento dannoso.

In ultimo, la Cassazione esclude che in materia sia applicabile l’art. 2050 c.c. Infatti, “vanno ricondotti al campo applicativo dell'art. 2050 c.c. i danni cagionati da chi utilizza la cosa e all'alveo dell'art. 2051 c.c. i danni cagionati dalla cosa in quanto tale (per effetto cioè delle potenzialità pericolose intrinseche o degli agenti dannosi insiti in essa); ai fini dell'applicabilità dell'art. 2050 c.c., l'utilizzo improprio della cosa avviene ad opera dell'autore dell'illecito, mentre ai fini dell'applicabilità dell'art. 2051 c.c. la res viene utilizzata dalla vittima dell'illecito”.

(Altalex, 1° marzo 2013. Nota di Giuseppina Mattiello. Per approfondimenti sul tema, si veda il volume "Danni da insidie stradali. Analisi e casistica" di R. Plenteda, Altalex Editore, 2011)






SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

SEZIONE III CIVILE

Sentenza 15 gennaio – 19 febbraio 2013, n. 4039

(Presidente Berruti – Relatore Giacalone)
 
Massima e Testo Integrale


Le nuove parcelle per gli avvocati - Volume + Software
Leonardo Carbone
€ 55,00
€ 49,50
Sconto 10%
Wolters Kluwer Italia

COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Caduta su buca stradale coperta di foglie: pedone deve provare nesso causale (Cassazione civile , sez. III, sentenza 21.03.2013 n° 7112 (Elisa Cinini) )

Sinistro stradale, appaltatore, responsabilità da custodia, proprietario (Cassazione civile , sez. III, sentenza 19.02.2013 n° 4039 )

Danni da insidie stradali. Analisi e casistica (Libro , segnalazione del 14.06.2012 (Raffaele Plenteda) )


Accesso a 40 corsi di 1 ora accreditati CNF, di cui 10 in Deontologia

40 seminari di 1 ora (equivalenti a 40 crediti formativi) di cui 10 ore di deontologia forense Con un semplice PC connesso alla rete, puoi assolvere i tuoi obblighi formativi seguendo i corsi online accreditati dal Consi ...

Avv. Valentina Pinori

Si occupa di dir. civile e dir. penale. Disponibile a domiciliazioni per i circondari del Trib. di Pisa e Corte d'app. e Trib. di Firenze.Recupero crediti, Esecuzioni mob e immob.; Dir. di famiglia; RCA e Dir. assicurazioni


Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso agenzia delle entrate amministratore di condominio anatocismo appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri certificato di agibilità Codice della Strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva italia demansionamento difesa d'ufficio dipendenti non agricoli diritto all'oblio Equitalia esame esame avvocato esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale gazzetta ufficiale geografia giudiziaria giudici ausiliari giudici di pace giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge Pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria messa alla prova milleproroghe ne bis in idem negoziazione assistita oltraggio a pubblico ufficiale omesso versamento ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo civile processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione Riforma della giustizia riforma forense riforma fornero sblocca italia sciopero sentenza Franzese sequestro conservativo Sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review Stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali usucapione usura