ricorda
Non sei registrato?
Registrati ora
Il tuo carrello
Totale : € 0,00
Stupefacenti: Consulta boccia legge Fini-Giovanardi
Corte Costituzionale , sentenza 25.02.2014 n° 32 (Simone Marani)

Bocciata la legge Fini-Giovanardi in materia di stupefacenti che equiparava le droghe leggere a quelle pesanti.

E' quanto emerge dal testo della sentenza  12 febbraio 2014, n. 32 con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale, per violazione dell'art. 77, secondo comma, Cost., che regola la procedura di conversione dei decreti-legge, degli artt. 4-bis e 4-vicies ter del d.l. 30 dicembre 2005, n. 272 (intitolato “Misure urgenti per garantire la sicurezza ed i finanziamenti per le prossime Olimpiadi invernali, nonché la funzionalità dell'Amministrazione dell'interno. Disposizioni per favorire il recupero di tossicodipendenti recidivi”), come convertito con modificazioni dall'art. 1 della legge 21 febbraio 2006, n. 49, così rimuovendo le modifiche apportate con le norme dichiarate illegittime agli articoli 73, 13 e 14 del d.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309 (Testo unico in materia di stupefacenti).

In estrema sintesi, la questione di legittimità era stata sollevata dalla Cassazione per violazione dell'articolo 77 della Costituzione, perché nel 2006 furono inseriti nella legge di conversione del decreto molti emendamenti che, secondo la Suprema Corte, erano estranei all'oggetto e alla finalità del testo di partenza; in altre parole, secondo i giudici remittenti, mancherebbe il nesso di interrelazione funzionale tra decreto legge, formato dal governo, e legge di conversione. La riforma, infatti, era stata attuata inserendo in un decreto-legge concernente le Olimpiadi invernali di Torino, con un maxi-emendamento al disegno di legge per la conversione, norme che il Parlamento stava esaminando da tempo, prive della minima coerenza con l'oggetto del provvedimento d'urgenza adottato dal Governo.

Sul punto, il secondo comma dell'art. 77 Cost. dispone che quando, in casi straordinari di necessità e di urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni.

Evidente, nella questione sottoposta ai giudici costituzionali, la carenza del requisito della necessità ed urgenza di provvedere stante l'estraneità della norma censurata rispetto alla materia disciplinata da altre disposizioni del decreto-legge in cui è inserita. Il riconoscimento dei presupposti di cui all'art. 77, secondo comma, Cost., richiede un'intrinseca coerenza delle norme contenute nel decreto-legge dal punto di vista oggettivo e materiale, ovvero dal punto di vista funzionale e finalistico. L'inserimento di norme eterogenee all'oggetto o alla finalità del decreto interrompe il legame logico-giuridico tra la valutazione fatta dal Governo sull'urgenza a provvedere ed i provvedimenti provvisori con forza di legge.

Per approfondimenti:

(Altalex, 27 febbraio 2014. Nota di Simone Marani)






Corte Costituzionale

Sentenza 12-25 febbraio 2014, n. 32

Massima e sentenza



COLLABORA
Partecipa attivamente alla crescita del web giuridico: consulta le modalitˆ per collaborare ad Altalex . Inviaci segnalazioni, provvedimenti di interesse, decisioni, commenti, articoli, e suggerimenti: ogni prezioso contributo sarˆ esaminato dalla redazione.
NOTIZIE COLLEGATE
Stupefacenti: le conseguenze pratiche della sentenza costituzionale n. 32/2014 (Articolo 11.07.2014 (Carlo Alberto Zaina) )

Stupefacenti e ricalcolo delle pene: la Cassazione supera l'indirizzo conservativo (Articolo 05.06.2014 (Carlo Alberto Zaina) )

Stupefacenti, Cassazione: pene vanno rideterminate (Suprema Corte interviene dopo la sentenza della Consulta (Simone Marani) )

Stupefacenti: la Legge di conversione in Gazzetta. Tutte le modifiche (Legge 16.05.2014 n° 79 , G.U. 20.05.2014 )

Recenti interventi legislativi e giurisprudenziali in tema di stupefacenti (Articolo 14.04.2014 (Simone Marani) )

Stupefacenti: facciamo il punto sulle modifiche legislative... (Altalex Update, 14.04.2014 (Simone Marani) )

Stupefacenti, detenzione contestuale di sostanze diverse: è un unico reato (Cassazione penale , sez. IV, sentenza 07.04.2014 n° 15483 (Simone Marani) )

Condanna per droga leggera: dopo la Consulta la pena va rideterminata (Cassazione penale , sez. VI, sentenza 02.04.2014 n° 15152 )

Stupefacenti, droghe leggere, droghe pesanti, parificazione, sanzioni (Corte Costituzionale , sentenza 25.02.2014 n° 32 )

Stupefacenti: il D.L. svuota carceri modifica la qualificazione della lieve entità (Cassazione penale , sez. VI, sentenza 16.01.2014 n° 5143 (Carlo Alberto Zaina) )

Recupero tossicodipendenti recidivi (Legge 21.02.2006 n° 49 , G.U. 27.02.2006 )

Misure contro la droga. Norme in materia di recidiva, olimpiadi invernali e polizia (Decreto Legge , testo coordinato 30.12.2005 n° 272 , G.U. 27.02.2006 )

Testo unico sulla droga - ED. APRILE 2014 (D.P.R. , testo coordinato 09.10.1990 n° 309 , G.U. 31.10.1990 )


22 lezioni in aula virtuale e 10 correzioni personalizzate di prove pratiche

I concorsi per le magistrature superiori hanno bisogno di tempo per essere preparati e, generalmente, i corsi intensivi sono utili a coloro che già hanno già affrontato uno studio di base. Per questa ragion ...

Avv. Daniela Conte

Civile, famiglia, lavoro, esecuzioni, condominio, locazioni, risarcimento danni, recupero crediti,contratti,commercio internazionale, infortuni stradali e sul lavoro, amministrativo, tributario, penale,domiciliazioni e procedure di mediazione


Calcolo danno macrolesioni con le tabelle dei principali Tribunali italiani

Milano-Roma 2013
abbinamento accertamento tecnico preventivo affidamento condiviso Agenzia delle Entrate amministratore di condominio anatocismo appello appello incidentale arresti domiciliari assegno di mantenimento assegno divorzile atto di precetto autovelox avvocato bando di concorso carceri codice della strada Codice deontologico forense codice penale codice procedura civile cognome collegato lavoro comodato compensi professionali concorso in magistratura concussione condominio contratto preliminare contributo unificato convivenza more uxorio danno biologico danno morale Decreto decreto Balduzzi decreto del fare decreto ingiuntivo decreto salva Italia demansionamento difesa d'ufficio dipendenti non agricoli equitalia esame esame avvocato Esame di avvocato falso ideologico fermo amministrativo figli legittimi figli naturali figlio maggiorenne filtro in appello fondo patrimoniale Gazzetta Ufficiale geografia giudiziaria giudici di pace giustizia guida in stato di ebbrezza indennizzo diretto Inps insidia stradale interessi legali ipoteca legge di stabilità legge Pinto lieve entità mansioni superiori mediazione civile mediazione obbligatoria milleproroghe ne bis in idem ordinanza-ingiunzione overruling parametri forensi parere civile parere penale pedone precetto processo civile telematico processo telematico procura alle liti provvigione pubblica amministrazione querela di falso responsabilità medica riassunzione ricorso per cassazione riforma forense riforma fornero sentenza Franzese sequestro conservativo sfratti silenzio assenso soluzioni proposte sospensione della patente sospensione feriale spending review stalking tabella tabelle millesimali tariffe forensi tassi usurari tracce di esame tribunali usucapione usura